INTRECCINCANTIERE: ISCRIZIONI ANCHE DALL’IRAN. LA MODA CHE UNISCE

INTRECCINCANTIERE: ISCRIZIONI ANCHE DALL’IRAN. LA MODA CHE UNISCE

USA, India, Singapore, Spagna, Iran: questi sono alcuni dei quindici Paesi da cui provengono gli iscritti alla sesta edizione di INTRECCINCANTIERE, il concorso di Manifattura di Domodossola che ha l’obiettivo di scovare giovani talenti in grado di realizzare un progetto o un prodotto finito valorizzando gli intrecci che hanno reso famosa l’azienda nel mondo.

Il concorso è ormai diventato un evento internazionale a tutti gli effetti: le accademie italiane, avvantaggiate dalla possibilità di visitare l’azienda, la fanno naturalmente da padrone come numero di iscritti, seguite dagli istituti giapponesi, affezionati partecipanti e spesso risultati vincitori nelle edizioni del passato. La vera sorpresa sono state le oltre venti iscrizioni provenienti da studenti Iraniani, in particolar modo dalle università della capitale. In un momento di tensioni internazionali, è incoraggiante e sorprendente l’approccio di questi giovani designer, così distanti per cultura e tradizione, ma uniti a tutti gli altri dal potente filo conduttore che è la moda, in grado di avvicinare i popoli e smorzare le tensioni.

Da questa edizione, oltre alle collaborazioni storiche con Lineapelle e il Banco BPM, il concorso si è arricchito della partnership con Tones on the Stones, il noto Festival Internazionale che cura produzioni artistiche in enormi palcoscenici di pietra sotto le stelle. Il progetto, lungo quasi due anni, vedrà coinvolte le due realtà piemontesi nella realizzazione dell’opera The Witch Hunt, una produzione musicale che narra le leggende delle streghe in Val D’Ossola a cavallo tra il 1400 e il 1500. I vincitori, con gli intrecci forniti da Manifattura di Domodossola, parteciperanno alla realizzazione dei costumi di scena e avranno l’onore di collaborare con artisti prestigiosi come Monica Manganelli (candidata agli oscar nel 2016) che curerà le video scenografie immersive durante la prima mondiale dell’opera nell’estate del 2021.

I designer hanno tempo fino al 5 febbraio per consegnare i loro progetti e prototipi che saranno esposti a Lineapelle dal 19 al 21 febbraio.

A to zee fashion

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto